Edizione 2017

Foto

Si chiude un nuovo capitolo: il 14°. Si conferma l’ottima riuscita dell’iniziativa che ha visto, a fianco della classica partita, la presenza di oltre 50, tra bambini e ragazzi, “future glorie”.

Sin dai giorni precedenti c’era un bel fermento, con lo staff pronto a curare ogni dettaglio. Nel giorno dell’evento, già intorno alle 9,00, si percepivano i primi “fumenti” annuncianti la grande cena finale. Uomini volenterosi color granata si aggiravano a bordo campo tra pentole, fornelli e mega graticola … gli angeli della partita. Nel pomeriggio, mentre i giovani amici facevano il pieno di gloria, allegria e sport, uno dietro l’altro, si alzavano, nel piazzale, tavoli e panche per i graditi ospiti serali. A seguire il Nutella Party e la consegna della targa della partita. E’ stata data a Nando detto “Chiodino”, per aver vinto una dura battaglia con coraggio e tenacia … e per esserci sempre stato. A seguire, premiazione delle “Future Glorie” con medaglie e un piccolo dono: quest’anno, un pallone. A bordo campo, dietro le quinte, sul rettangolo di gioco, insomma, ovunque … la bella presenza e storica voce di Aldo Angelini (ormai uomo staff a tutti gli effetti), coadiuvato dal maestro Vasco; una coppia insostituibile. Sono le 18,30 quando si aprono le porte dell’arena. Inizia l’immancabile sfottò tra i contendenti. Vengono sfoderati gli ultimi colpi della campagna acquisti perché l’esito della gara dipende anche dal colore che indosseranno alcuni giocatori. Sono tre anni che vincono le Vecchie Glorie e quindi è palpabile una grande voglia di rivincita da parte degli avversari ormai, da troppo tempo, “non vincitori”. Non c’è tempo per le polemiche quando il direttore di gara, Piero detto “Petatello”, fischiando con veemenza, dichiara avviate le ostilità. Finirà 3 a 1 per le Vecchie Glorie, con reti di Vincenzo Rossi, Gianni Giansante detto “Leader” (premiato anche come miglior giocatore) e del Cinghialissimo Valerio Tiberi, neo acquisto del mercato pre-partita. L’ingaggio si mostrerà azzeccato anche in relazione alla rete, di pregevole fattura, messa a segno dalla nuova “Vecchia Gloria”. Per le “Vecchie Seghe” segna uno scoraggiato Giammario Fiori, dopo il fallimento degli ultimi acquisti non conclusi, per le ferie in corso, nelle ore precedenti la gara. Per il resto, è stata una gara sicuramente equilibrata e ben giocata in ogni angolo di campo. Le liete conferme non andrei a ricondurle alle prestazioni avute in campo dai singoli giocatori, bensì alla grande voglia di esserci e alla costante presenza che si ripete ormai negli anni. La forza della partita, infatti, sta nel collettivo; nell’indomabile-tenace voglia di scendere comunque tutti in campo, certamente con grinta e agonismo, ma con lo spirito dell’amicizia e dell’allegria. E’ così che si affrontano giocatori degli anni ’50 con giocatori degli anni ’80. E’ così che ci sono persone che arrivano da città fuori regione per partecipare all’evento. L’ottima cena degustata in un clima di grande gioia, ha coronato una nuova splendida giornata di sport. Non è facile muovere l’organizzazione di un evento come quello della “Partita del cuore o dei Polmoni”. Ci si riesce grazie all’apporto congiunto di tutti: staff, Signore dello staff, sponsor, cuochi, animazione, etc. E dall’altra parte, se tutto riesce bene, lo si deve ai partecipanti, a tutti coloro che accorrono con figli, parenti, amici, ad alimentare i colori e le presenze al nostro evento. A tutti, indistintamente, il più sentito GRAZIE, dal profondo del cuore. E’ notte fonda quando lo staff si trascina via per assorbire il meritato riposo. Qualcuno ha perso la voce, qualche altro è aggredito dal freddo notturno. C’è gioia. Ci sono i sorrisi per la splendida giornata. Tanta, tanta fatica per qualcosa d’importante. E poi, ci piace ribadirlo fino allo spasimo, “nessuno si è fatto male”. Tra poche ore si tornerà in campo per sistemare ogni cosa. Nessun problema … ci saremo ancora anche perché la mente è già andata avanti pensando alla nuova edizione. Sarà la 15° e balenano già alcune belle idee. Vedremo cosa sarà. Intanto, buona estate a tutti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *